L’eredità del metodo McKenzie nella fisioterapia a Torino

(informazioni tratte dal libro di fisioterapia: “Prenditi cura della tua schiena” del Dott. Robin McKenzie)

Il Metodo McKenzie è un protocollo riabilitativo, della fisioterapia, ideato dal Dott. Robin McKenzie. Il Dott. McKenzie è un fisioterapista nato in Nuova Zelanda nel 1931. Si laurea nel 1952 alla scuola di Fisioterapia e nel 1953 apre un suo studio privato a Wellington. La sua specializzazione sarà legata ai problemi della colonna vertebrale. Con il tempo svilupperà metodi di analisi e trattamento del dolore lombare ovvero la parte inferiore della schiena. Nel 2004 negli Stati Uniti, il dott. Mckenzie titolare del metodo McKenzie è risultato essere lo specialista, laureato in fisioterapia, che più ha influenzato la pratica quotidiana di fisioterapisti e operatori della riabilitazione. Questo si può dire, anche se non in forma ufficiale, di tanti operatori che operano nella fisioterapia a Torino. Il mal di schiena nell’area lombare trova, in un numero ampio di casi, una soluzione nei trattamenti del Dott. McKenzie nella fisioterapia a Torino.

La leggenda narra che tutto ebbe inizio nel 1956 nello studio di fisioterapia di Wellington (chissà che qualche altro evento altrettanto fortunato non avvenga anche nel mondo della fisioterapia a Torino). Un paziente con un forte mal di schiena nella zona lombare fu fatto accomodare a pancia in giù su di un lettino con le estremità alzate. Né il dottore né gli assistenti si accorsero del settaggio del lettino e questo paziente dolorante rimase, per diversi minuti, con la schiena arcuata. Una posizione che per la fisioterapia del tempo era considerata nociva e dannosa per la cura del mal di schiena. Una volta accortosi dell’“errore” (per la fisioterapia del tempo), il Dott. McKenzie chiese al paziente (un comunissimo sig. Smith uscito da un film di Matrix ndr) come si sentisse. Quella risposta fu come la mela per Newton: una rivoluzione per la fisioterapia nel mondo e a Torino.  Si sentiva meglio! Il dolore alla gamba era scomparso e quello nella zona lombare si era spostato da destra verso il centro. Il Dott. McKenzie grazie al sig. Smith aveva osservato e valutato, per la prima volta, il fenomeno della centralizzazione. Il fenomeno da ricercare a dal quale partire per la cura e il trattamento dei fenomeni di lombosciatalgia nella maggior parte dei casi trattati dalla fisioterapia. Ma cos’è la centralizzazione? Il sig. Smith lamentava da tre settimane dolore alla lombare e alla gamba destra. Qualche minuto di tensione in opposizione alla postura sbagliata che manteneva solitamente erano stati sufficienti a portare una sorta di equilibrio. La mancanza di questo era, infatti, la causa del dolore alla parte destra e alla gamba del paziente. Negli anni, il dott. McKenzie ha scoperto che risultati analoghi potevano essere ottenuti anche per l’area cervicale e il dolore al collo. D’altronde, per la medicina cinese l’area lombare e quella cervicale sono speculari e questo è un assunto accettato un po’ dappertutto nella fisioterapia a Torino.

La cultura medica dello studio fisioterapico Equilibrium di Torino

Ma parliamo un po’ di numeri essendo la fisioterapia una materia scientifica. A quanto pare una percentuale che va dal 60 al 75% di persone che hanno sofferto di un episodio di mal di schiena sarà soggetto a disturbi cronici o, comunque, frequenti. La maggior parte di questi avrebbero bisogno di una fisioterapia attiva svolta per pochi minuti al giorno e di cambiare postura per risolvere i propri problemi. Infatti, la causa principale e più diffusa del mal di schiena (problema tra i più comuni trattati in fisioterapia a Torino) ha natura meccanica. Non infiammazione, non correnti d’aria e neanche bamboline con spilli conficcati nella schiena. Semplicemente movimenti e posizioni sbagliate durante la vita di tutti i giorni. Il paziente tradizionale ha maggiori difficoltà nel piegarsi in avanti per un periodo prolungato. Magari assume una posizione scorretta in ufficio o in auto, magari, per lavoro, è costretto a mantenere questa posizione per tanto, troppo tempo. Alla fine il corpo si ribella e insorge il dolore. Durante il giorno esiste alternanza tra lievi fastidi e dolori acuti mentre la notte il sonno è disturbato perché non si riesce a trovare una posizione comoda per riposare. Come agire quando si ha un forte dolore alla schiena? Beh il Metodo McKenzie ha sicuramente influenzato la fisioterapia a Torino ma ogni professionista è il risultato di esperienze e studi che arricchiscono il suo bagaglio culturale.

La fisioterapia a Torino è un mondo sempre in movimento che si migliora giorno dopo giorno. Esistono diversi approcci, tutti validi e tutti potenzialmente utili con i loro pregi e i loro difetti. A Torino, la fisioterapia, ha un approccio misto tra il trattamento di fisioterapia passivo e quello di fisioterapia attivo. Ovvero tra manipolazioni della colonna e esercizi di allungamento fatti dal paziente. Come studio di fisioterapia riteniamo che il giusto approccio dipenda dal momento specifico. Se nel nostro studio a Torino, si presenta un paziente completamente bloccato e dolorante per una lombosciatalgia, diventa necessario procurargli sollievo con una manipolazione, ovvero con una fisioterapia passiva per poi insegnare al paziente degli esercizi di fisioterapia attiva come quelli del metodo McKenzie. Negli articoli successivi parleremo ancora di questo metodo perché tanto ha influenzato la fisioterapia a Torino e perché è ritenuto efficace e risolutivo per molti problemi meccanici legati al mal di schiena.

(informazioni tratte dal libro di fisioterapia: “Prenditi cura della tua schiena” del Dott. Robin McKenzie)

Foto by Pixabay

La cultura medica dello Studio Fisioterapico Equilibrium di Torino
Condividi questo contenuto